Home > Green > Wood-ing

Wood-ing

Esiste tantissimo cibo selvatico intorno a noi che può essere sperimentato e utilizzato come nutrimento, e c’è chi, della natura, dell’esplorazione e dell’indagine delle caratteristiche del territorio ha fatto la propria passione… e non solo!

 

Parliamo infatti di Valeria Margherita Mosca che ha scelto di vivere tra montagne e boschi per avere la possibilità di studiare la natura e le sue infinite possibilità in materia di scienze alimurgiche, e nel 2012 ha deciso di dare vita a Wood-ing.

Su Wood-ing si raccoglie con rispetto ciò che è disponibile stagionalmente, studiando le potenzialità nutrizionali e organolettiche, i metodi di raccolta, d’uso, di cottura e di conservazione e sperimentando nuove tecniche e nuovi mezzi d’utilizzo del cibo selvatico.

 

Wood-ing

Wood-ing

 

Su Wood-ing possiamo trovare un vero e proprio database di materiale genetico autoctono, di organismi, di pratiche culturali, di idee in grado di aprirci, nella sua ricchezza, a possibilità di sperimentazioni culinarie di alto livello contemporaneo.

Attraverso ingredienti semplici, freschi e spontanei, si generano così sapori che parlano delle nostre origini e del nostro ambiente, creando non solo un concetto di cucina ma anche un vero e proprio modo d’essere nuovo, che ci collega a questo luogo e al nostro tempo attraverso la raccolta di piante, frutti, semi, radici spontanee, la ricerca delle tecniche artigianali gastronomiche del passato e la biodiversità delle nostre colture.

 

 

Wood-ing

 

Si forma così un anello di retroazione mediata da ecologia, necessità, e appetito!

La ricerca di Wood-ing è open source, infatti il gruppo collabora costantemente con altri progetti a livello locale e internazionale!

L’obbiettivo è quello di ispirare e proporre idee che siano accessibili e fattibili, passando un chiaro messaggio di rispetto per l’ambiente, preservando la biodiversità e creando una nuova proposta culinaria raffinata e intelligente.

 

 

 

www.wood-ing.org