Home > Impara! > Mooc List

Mooc List

L’acronimo MOOC significa ”Massive Open Online Courses” ovvero corsi di massa online, che al momento riguardano più che altro l’ambito universitario ma che si spera, in un futuro non troppo lontano, possano diffondersi anche al livello inferiore, ai licei, agli istituti tecnici e alla formazione professionale.

 

Negli Stati Uniti si stanno già effettuando sperimentazioni su vasta scala riguardanti i MOOC. Grandi università americane come MIT, Harvard, Berkeley e Stanford, sono in gara tra loro per lo sviluppo di programmi d’insegnamento on-line impeccabili sotto tutti i punti di vista, dalla qualità al lavoro di gruppo, alla valutazione e alla neutralizzazione delle copiature.

 

Filantropi e fondazioni specialistiche oltre che innumerevoli start-up neonate offrono i loro servizi per mettere a punto applicazioni che coinvolgono migliaia di studenti.

Molto simili al concetto di “OpenCourseWare” , che ha come unico scopo il fornire il materiale di tutti i corsi, i MOOC si distinguono per il tentativo di sviluppare dei veri e propri corsi di formazione che integrano compiti per gli utenti da svolgere online.

 

MOOCbetterwordbubble

 

Il funzionamento è semplice: gli studenti iscritti devono visionare una cortissima lezione video (della durata massima di 10- 15 minuti), e successivamente svolgere compiti assegnati online, che sono valutati dagli altri studenti oppure dal computer.

Per ora, è difficile prevedere come questi programmi modificheranno lo scenario dell’insegnamento, ma certo è che sperimentazioni che coinvolgono centinaia di migliaia studenti e di persone in tutto il mondo, permettono la raccolta di informazioni preziose sull’andamento dei corsi, sui difetti e sui pregi dell’applicazione permettendo di modificare le procedure in modo tale da ottenere risultati indiscutibili.

 

La partecipazione fino ad ora è stata strepitosa ed i corsi online sono ormai una realtà che si sta espandendo in tutte le discipline.

Ne è un esempio uno dei corsi patrocinati quest’autunno dall’Università di Stanford dal titolo “Progettare un nuovo ambiente di apprendimento”.

Fino ad ora nessuna università riconosce i certificati rilasciati a coloro che seguono corsi MOOC ma piccoli passi vengono fatti verso questo obbiettivo.

 

Ne è la riprova la decisione assunta dall’ “American Council on Education”,  l’agenzia universitaria USA più influente e molto rispettata, di valutare i programmi MOOC. Sono sotto esame una decina di corsi offerti da Coursera, per verificare se l’insegnamento è equivalente a quello impartito nelle lezioni accademiche o nei seminari universitari. Ciò al fine di decidere se accreditare i corsi seguiti online dagli studenti. Se ciò si avverasse si potrà iniziare a parlare di un considerevole cambiamento di rotta.

 

 

url

 

 

In Italia la prima università ad aver attivato, nel 2013, tali corsi è stata l’Università telematica internazionale UniNettuno, a seguire poi l’Università degli studi “Guglielmo Marconi” e l’università di Roma “La Sapienza”.

 

Vale la pena tenere d’occhio lo sviluppo di questi corsi per vedere come si evolveranno, ed assistere alla nascita della scuola on-line!

 

 

www.mooc-list.com