Gnammo

Arriva Gnammo!

 

Una piattaforma italiana di Social Eating dove perfetti sconosciuti si contattano per poi incontrarsi di persona davanti a una cena come fossero vecchi amici.

 

Per usare le parole del suo fondatore Gian Luca Ranno, Gnammo non è altro che il più vecchio social network del mondo… la tavola!

Il progetto, che trae spunto dai fenomeni di Home Restaurant inglesi, prende vita grazie alla fusione di due start-up italiane, e già in pochi mesi di vita conta migliaia di utenti e moltissime cene organizzate.

 

 

 Gnammognammo-13

 

 

 

Per utilizzare il servizio basta iscriversi sul sito, decidendo se essere cuochi oppure gnammer. Il cuoco è l’organizzatore della cena e stabilisce il giorno, il menù, il numero di persone che vuole invitare. Lo gnammer è invece chi parteciperà alla cena!

 

Chiunque può organizzare presso casa propria e chiunque può partecipare!

 

 

Il sito dispone di una sorta di sistema di feedback per ogni iscritto ed è il cuoco che filtra i partecipanti, comunicando indirizzo e sede del suo evento solo dopo aver verificato il “profilo” dello gnammer candidato.

 

 

 

 Gnammo

Gnammo

 

 

 

Viene organizzato qualsiasi tipo di pasto purché si tenga in luoghi come case private, posti pubblici inconsueti, atelier d’artista, ecc. con l’obbiettivo di arricchire la cena facendo spazio anche a musica, arte e design.

 

Appare evidente come un’idea come questa possa potenzialmente rivoluzionare il mondo della ristorazione, rendendo i prezzi molto più competitivi grazie alla riduzione dei costi di personale e attrezzature e al non obbligo da parte degli organizzatori di doversi adeguare a norme spesso molto rigide e onerose, a differenza di qualsiasi attività commerciale tradizionale.

 

Per tutti gli amanti del buon cibo e delle chiacchiere a tavola, una nuova esperienze da provare assolutamente!

 

 

gnammo.com

Rate this article: